To show sotck chart

Archive for novembre, 2013

Tagliare i costi ovunque!

Ospito l’intervento dell’Ex Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza della Regione Lombardia, l’amico Corrado Tomassini. 

In Italia si parla di spending review (in modo molto generalista),qui si delineano tagli specifici e settoriali. Ecco alcuni punti che andrebbero, invece, realizzati subito, come ci spiega Tomassini. 

Oltre al taglio dei costi, e’ necessario rilanciare lo sviluppo del Sistema Italia, innalzando la domanda di beni di consumo e incentivando l’export.  

TAGLIARE COSTI OVUNQUE

di Corrado Tomassini

Read more »

ENI rafforza la partnership con la russa Rosneft

ENI SPA e la russa Rosneft hanno firmato accordi per rafforzare ulteriormente la loro partnership per sviluppare opportunità nel commercio e nella logistica.

Il 26 novembre, le due società hanno firmato accordi per la mutua somministrazione di forniture di petrolio greggio, e per la  partecipazione congiunta in  investimenti in attività logistiche e commerciali nel settore degli idrocarburi.

Read more »

Consol Energy: dal carbone all’energia del futuro

di Riccardo Gaiolini

 CONSOL LOGO

Quando pensiamo alle produzioni energetica d’avanguardia, non ci immagineremmo mai di prendere in considerazione una societa’ che estrae carbone sin dai tempi della Guerra Civile Americana.

Ma Consol Energy (NYSE: CNX) e’ una societa’ veramente all’avanguardia nel panorama energetico statunitense e le sue azioni sono attualmente sottovalutate.

Con piu’ di 9.000 dipendenti, Consol Energy e’ il principale produttore di energia diversificata nel Bacino degli Appalachi.

Read more »

La ‘sovranità monetaria’ secondo BAUMAN: una proposta di nuova politica finanziaria italiana: un esempio di potenziale intervento ‘glocal’.

(L’Italia e’ al centro di una grave crisi economica, finanziaria e occupazionale. 

Appare chiaro che i vincoli di bilancio e i parametri di Maastricht, confermati dal Patto di Stabilita’ e Crescita, non hanno ottenuto ne’ l’effetto di contenere le politiche di spesa (in quanto hanno aggravato la recessione del paese e quindi ridotto il gettito fiscale) ne’ l’effetto di incrementare la “crescita”; anzi, hanno ottenuto proprio l’effetto contrario, quello di deprimere ogni speranza di sviluppo del paese, perche’ inibiscono ogni investimento da parte dello Stato, anche quelli infrastrutturali di lungo periodo, che sarebbero in grado di ricreare le condizioni per fare da volano all’aumento di produttivita’ e di sviluppo del paese. 

La BCE non e’ una vera banca centrale: essa non ha la funzione di “prestatore di ultima istanza” per i paesi membri, pertanto lascia che i titoli del debito pubblico di un paese membro, possano essere attaccati dalla speculazione. 

La moneta complementare puo’ rappresentare una nuova opportunita’ per l’economia, per il mercato e per la comunita’ che lo utilizza. 

Ospito l’intervento di Giuseppe Brianza, il quale approfondisce lo studio sulla Moneta Complementare.)

La ‘sovranità monetaria’ secondo BAUMAN: una proposta di nuova politica finanziaria italiana: un esempio di potenziale intervento ‘glocal’.

di Giuseppe Brianza

Read more »

L’era della scarsita’ dell’acqua – Tetra Tech

di Riccardo Gaiolini 

Secondo l’Istituto American Water Intelligence, dal 2010 al 2040, gli USA saranno afflitti da un pesante “gap” (divario) tra le attuali infrastrutture idriche (sistema di approvvigionamento delle acque, sistemi di distribuzione delle acque, difesa dalle inondazioni, reti di drenaggio artificiali ecc.) e i piani di ammodernamento delle stesse per fare fronte alla domanda di acqua per uso civile e industriale.

Water_Chart

Secondo l’American Society for Civil Engineering, gli USA saranno costretti a spendere almeno 1,6 trilioni di dollari per modernizzare tutte le infrastrutture idriche esistenti. 

Attualmente, una compagnia attiva nel settore delle infrastrutture idriche, potrebbe essere ben posizionata per usufruire dei grandi investimenti nel settore, da parte del Governo Federale Statunitense.

Si tratta della Tetra Tech, di Pasadena (California), quotata al Nasdaq (codice: TTEK).

Read more »

Le opportunita’ finanziarie del mercato cinese

di Riccardo Gaiolini

Chinese flag

 

Considerando le forti restrizioni agli investimenti stranieri nel mercato dei capitali, in Cina, sembra che le uniche opportunita’ per investire nel Paese del Dragone, siano quelle che offre la piazza di Hong Kong (tramite acquisto di azioni e obbligazioni).

Il mercato azionario cinese e’ ancora relativamente modesto a livello dimensionale. 

La capitalizzazione dello stesso e’ di circa 5 trilioni di dollari americani.

Ma dovete tenere presente che, il mercato borsistico cinese, ha pochi anni di vita. Risale alla sua “riapertura, avvenuta nel 1990.

Nel 1949, con l’avvento della Repubblica (Popolare Cinese), il mercato azionario fu chiuso dalle Autorita’ Politiche.

Per quanto concerne il mercato dei bonds (obbligazioni), questo e’ piu’ ristretto rispetto a quello azionario; conta per 4 trilioni di dollari americani.

Read more »

Come approfittare del boom dell’estrazione di Gas negli USA

di Riccardo Gaiolini 

Gli Stati Uniti si apprestano  a diventare esportatori netti di gas. Solamente nel 2005, gli USA producevano (su suolo domestico) 18,90 trilioni di Gas, contro un consumo totale di 22,00 trilioni.

Nel 2012 la situazione e’ completamente cambiata. La produzione ha raggiunto i 25,30 trilioni di Gas, il consumo e’ a quota 25,50 trilioni.

Entro il 2016 gli USA diventeranno esportatori netti di Gas.

Questa rivoluzione porta un nome: SHALE GAS.

Read more »

Riflessioni in merito alla situazione economica italiana

di Riccardo Gaiolini 

austerity

 

Nell’articolo precedente, ho messo in evidenza che la manovra di stabilita’ in procinto di essere varata dal Governo, e’ finalizzata a mantenere l’Italia succube di quei poteri politici (Germania) e Finanziari (BCE, Commissione Europea e dei detentori  esteri dei nostri titoli di Stato), nonche’ a mantenere immutati i vergognosi privilegi della Casta.

Uno dei problemi fondamentali da risolvere, per il Sistema Italia, e’ il rilancio della domanda, che ridarebbe attualita’ alla ripresa  della produttivita’, dei consumi e quindi della riduzione del tasso di disoccupazione.

 

Ebbene, la manovra di stabilita’ va in senso contrario al rilancio della domanda.

Ora, cerchiamo di ragionare sui dati reali dell’economia italiana. 

Read more »

Alcune brevi considerazioni sulla Legge di Stabilità

di Riccardo Gaiolini 

o.186054

Una delle prime cose che ci si dovrebbe chiedere, in merito alla Legge di Stabilita’ proposta dal Governo Letta per il 2014,  e’ se essa serve al paese.

Personalmente rispondo: no, anzi, e’ deleteria per l’Italia. E’ una Legge che, se varata cosi’ come si legge dalla carta stampata, dissanguera’ lentamente il Paese.

Si basa sempre sui soliti assunti:

Read more »