To show sotck chart

Archive for febbraio, 2014

Ancora sul “crash” di Bitcoin

di Riccardo Gaiolini

unnamed

Nonostante, come ho gia’ scritto,  io sia un SOSTENITORE delle criptovalute (a scanso di ogni equivoco),  ho sempre sconsigliato di investirci i propri risparmi IN QUESTO MOMENTO STORICO; se vuoi investirci, fallo, ma  in modo estremamente ridotto. Esponiti finanziariamente AL MINIMO! Altrimenti stacci lontano, rischi di scottarti.

Anche il sottoscritto e’ un “Libertario”, sostenitore delle valute digitali libere da interferenze governative e dalle Banche Centrali. MA RIMANGO CON I PIEDI BEN PIANTATI A TERRA! E per ora io NON ci investo neppure un Euro.  Read more »

2014: FINE DI BITCOIN?

di Riccardo Gaiolini 

unnamed

Bitcoin e’ la piu’ importante tra le criptovalute: il suo valore, nonostante i recenti ribassi, rimane piu’ alto rispetto alle concorrenti, Ripple, Litecoin e Peercoin e, piu’ recentemente, di Dogecoin.

Ma il 2014 si sta rivelando un’annata davvero difficile per Bitcoin, e gli investitori si stanno chiedendo se questa valuta-on-line (o criptovaluta) potra’ sopravvivere in futuro.  Read more »

Oro, materie prime e mercato azionario

di Riccardo Gaiolini

L’oro ha terminato la sessione odierna a quota $1.337,00, l’argento a $21,98;

forte rialzo anche per i metalli preziosi non monetari: platino chiude a $1.436,00 e palladio a $740,00.

Oro e argento chiudono ai massimi DA 4 MESI A QUESTA PARTE.  Read more »

Verso una nuova recessione globale? Nuovo “round” di espansione monetaria (quantitative easing) mondiale?

di Riccardo Gaiolini 

I dati economici che mi sono giunti nell’ultima settimana, sono tutt’altro che incoraggianti.

Se li osservi attentamente, comprenderai che il mondo e’ di nuovo sull’orlo di una recessione globale, con possibili ripercussioni geo-politiche, sociali e finanziarie di vasta portata.

Negli USA la produzione industriale e’ calata dello 0,3% a gennaio; le vendite al dettaglio, sempre a gennaio, sono calate dello 0,4%.  Read more »

Perche’ il “Consumer Prices Index” (CPI), in USA, non tiene conto delle componenti “alimentari” ed “energia”?

di Riccardo Gaiolini 

Negli Usa, l‘inflazione “Core” – ovvero “di lungo periodo” non tiene conto delle “reali” componenti che danno luogo alle dinamiche inflazionistiche….ovvero la componente “alimentare” ed “energetica.L’indice dei prezzi al consumo (Consumer Prices Index – CPI) esclude i prezzi delle due componenti di cui sopra…….perche’ soggetti ad alta volatilita’ dei prezzi.

Il Governo Statunitense, in questo modo, trucca i dati reali sull’inflazione….che appare MENO elevata di quanto sia in realta’. E’ UNA TRUFFA ai danni del cittadino americano e del risparmiatore americano e non.  Read more »

La settimana finanziaria sintetizzata in tre grafici

di Riccardo Gaiolini

Il Dow Jones Industrial Average in forte recupero rispetto al ribasso registrato ai primi di febbraio (-2,6% da inizio anno).

DOW-EARNING Read more »

I titoli a reddito fisso (quarta puntata)

di Riccardo Gaiolini 

obbligazioni-

Ti ricordi quando ti parlai della ritenuta fiscale sui titoli a reddito fisso, quanto  essa incide in percentuale sul rendimento di un’obbligazione detenuta nel tuo portafoglio (ovvero, incide per un quinto del valore della cedola, e per un quinto in caso di plusvalenza in conto capitale)?

Ma ti ricordi, soprattutto, quando ti descrissi IL POTERE EROSIVO DELL’INFLAZIONE sul tuo investimento a reddito fisso?

A riprova di quanto ti ho riportato, ti invito alla lettura di questo articolo che ti sintetizzo brevemente. Read more »

FOLLOW THE MONEY: Soros punta sul crash dell’azionario – News e mercati: un’utile lezione

di Riccardo Gaiolini

market-in-turmoil

 

La Soros Fund Management, veicolo d’investimento dell’ottantatreenne investitore miliardario, George Soros, punta sul “crash” del mercato azionario.

Nel quarto trimestre 2013, Soros ha acquistato diritti d’opzione “put” sul mercato azionario, per un controvalore di 1,3 miliardi di dollari (con un aumento del 154% di opzioni “put” rispetto al trimestre precedente; Soros, si sta pertando “coprendo” da un eventuale crash dell’azionario (non solo si sta “coprendo” – ma Soros sta “prevedendo” e “anticipando” l’evento).

Qui sotto trovi il grafico con i numeri delle opzioni “Put” del Soros Fund Management. Read more »

I titoli a reddito fisso (terza puntata)

di Riccardo Gaiolini

obbligazioni-

 

Approfondiamo, in questa puntata, il profilo liquidita’, rischio e rendimento dell’investimento in titoli a reddito fisso (obbligazioni bancarie, “corporate”, titoli di stato).

Prima di  acquistare  un’obbligazione o un titolo di stato, devi tenere  conto di tre fattori principali che caratterizzano questo tipo di asset finanziario.  Read more »

L’analisi del mercato azionario tramite la Sentiment chart; all’11 febbraio 2014 guadagnano terreno gli Orsi

di Riccardo Gaiolini 

In questo articolo prendo in considerazione l’analisi del mercato azionario USA (Standard & Poor’s 500) tramite lo studio del grafico inerente il “sentiment” degli investitori.

Oltre agli aspetti tecnici che regolano i mercati finanziari, si può parlare di una e vera propria analisi psicologica degli investitori. Per questo si studia la psicologia della finanza, ossia di come nel mercato si producano certi fenomeni psicologici e di come si possa imparare a riconoscerli PER ANTICIPARE IL TREND DEL MERCATO E IMPOSTARE LE PROPRIE STRATEGIE D’INVESTIMENTO.

Il “sentiment” degli operatori del mercato, puo’ essere “analizzato” anche tramite i grafici (sentiment chart)

Read more »