To show sotck chart

Archive for marzo, 2014

Il Giappone verso il collasso della propria valuta (Yen)

di Riccardo Gaiolini 

crack-japan

 

Ho gia’ scritto in relazione alle conseguenze finanziarie del declino demografico del Giappone e per questo ti ho messo in guardia dall’investire in quell’area tramite fondi o direttamente acquistando azioni giapponesi.

Oltre a quanto ho gia’ documentato, dovresti sapere che il Primo Ministro giapponese, Shinzo Abe, ha varato una politica ultraespansiva (detta Abenomics), la quale si compone di “stimoli fiscali”, espansione monetaria e riforme strutturali di lungo periodo per incrementare gli investimenti del settore privato.

La ricetta di Abe, non era priva di una sua logica interna: il Giappone ha sofferto decenni di deflazione e scarso tasso di crescita.  Read more »

Il Palladio e’ pronto per un rally?

di Riccardo Gaiolini

palladio

 

I metalli preziosi piu’ noti sono oro e argento. Sono metalli preziosi “monetari”, ovvero, hanno svolto funzioni monetarie (e tutt’ora devono essere considerati denaro reale con valore intrinseco: le banconote sono “valute”, non denaro reale).

Pochi hanno sentito parlare del Palladio, un metallo prezioso non monetario.

Il Palladio e’ utilizzato in odontoiatria, nelle candele per motori a scoppio, nella fotografia e nei sistemi di commutazione per le telocomunicazioni.  Read more »

I “futures” sul Palladio raggiungono gli $800,00 per oncia

di Riccardo Gaiolini

palladio

 

I contratti “a termine” (futures) sul Palladio hanno toccato oggi (21.03.2014) un record a $800,00 dollari per oncia. 

Il mercato e’ “preoccupato” circa l’offerta mondiale dei metalli preziosi NON monetari (Platino e Palladio – PGM); eventuali sanzioni imposte dalla UE e dagli Stati Uniti sulle esportazioni russe, andrebbero a impattare sui prezzi dei due metalli, in quanto,  sul lato dell’offerta, sono gia’ state riscontrate gravi carenze produttive.  Read more »

Il crollo del prezzo del rame ci indica che i mercati azionari sono disconnessi dalla realta’

di Riccardo Gaiolini

500_rameII

 

Il prezzo del rame e’, storicamente, un buon indicatore della salute dell’economia.

E’ un rilevatore anticipatore dei trends dell’economia globale. 

Questo metallo e’ ampiamente utilizzato nell’industria elettronica, nell’industria manifatturiera, nonche’ nell’industria edilizia.  Read more »

Prezzo del Rame e mercati azionari

di Riccardo Gaiolini

500_rameII

Il rame e’ utilizzato nell’industria automobilistica in quella automobilistica e nell’edilizia residenziale.

Il suo andamento e’ in grado di offrirti interessanti indicazioni circa il corso dell’economia.

Il prezzo del rame sta calando vistosamente da inizio marzo; a inizio gennaio era quotato $3,40 per libbra, giovedi’ a toccato un minimo a $2.95 per libbra. 

Nelle fasi espansive dell’economia si determina un rafforzamento della domanda e delle sue quotazioni; per converso, quando le quotazioni del rame decrescono, esse segnalano un rallentamento, un indebolimento economico. Read more »

Le conseguenze finanziarie del declino demografico del Giappone

di Riccardo Gaiolini

crack-japan

 

Un paio di sere fa, ho parlato con un promotore finanziario di un nota banca (di cui non faro’ il nome).

Non era a conoscenza del fatto che il sottoscritto e’ un analista dei mercati finanziari, e mi ha proposto di “diversificare” il mio portafoglio investimenti, puntando sull’azionario e obbligazionario giapponese, tramite fondi comuni d’investimento.

La “diversificazione” era anche di natura monetaria: mi prospettava il Giappone come forma di differenziazione valutaria dei propri risparmi (ovviamente, l’investimento era espresso in Yen Giapponesi).

Gli feci notare che l’indice Nikkei (mercato azionario giapponese) e’ in territorio negativo da qualche mese. Il promotore mi ha ribattuto che l’investimento proposto deve intendersi di “lungo periodo”, pertanto non avrei dovuto tenere in considerazione i movimenti di breve termine dell’azionario giapponese. Read more »

L’economia mondiale e’ in Depressione?

di Riccardo Gaiolini

Per tentare di capire se l’economia globale e’ in Depressione, e agire di conseguenza per prevedere i trends futuri e salvaguardare (e possibilmente) incrementare il livello dei nostri risparmi (anche all’interno di uno scenario di depressione economica), hai  bisogno di una definizione di “Depressione”.

Ecco la definizione di “Depressione” economica rilasciata da Wikipedia:

“In economics, a DEPRESSION is a sustained, long-term downturn in economic activity in one or more economies. It is a more severe downturn than a recessione, which is seen by some economists as inevitable part of capitalist economy.

Considered by some economist to be a rare and extreme form of recession, a depression is characterized by its length; by abnormally large increase in unemploymnet; falls in the availability of credit, ofted due to some kind of banking or financial crisis” shrinking output as buyers dry up and suppliers cut back on production and investments; large number of bankruptcies including sovereign debt defaults; significantly reduced amounts of trade and commerce, especially international; as well as highly volatile relative currency value fluctuations, most often due to devaluations. Price deflation, financial crises and bank failures are also common elements of a depression that are not normally a part of recession”. Read more »

Rischi e opportunita’ della crisi in Ucraina. Settori perdenti e settori vincenti

di Riccardo Gaiolini

Ho gia’ affrontato la questione dei riflessi finanziari della crisi tra Russia e Ucraina.

Puoi leggere i miei due articoli cliccando su questo link, e su quest’altro.

Il presente articolo vuole costituire un ulteriore approfondimento su questa crisi geopolitica che si prospetta carica di rischi, ma anche di opportunita’ finanziarie.  Read more »

Le implicazioni finanziarie della Crisi tra Ucraina e Russia (e quali settori ne potrebbero beneficiare)

di Riccardo Gaiolini 

La Crisi politico-militare tra Ucraina e Russia e’ carica di implicazioni finanziarie che potrebbero influenzare vari mercati per un lungo lasso temporale.

L’Ucraina e’ la piu’ importante nazione esportatrice di grano (tra cui mais e girasole). E’ la quinta nazione per esportazione di frumento.

La maggior parte del grano e del frumento e’ esportata in Nord Africa (25% circa) e Asia (50%). L’Europa conta per il 20% delle esportazioni dell’Ucraina.  Read more »

L’ORO IN ACCELERAZIONE QUEST’OGGI. INCREMENTI ANCHE PER LE ALTRE MATERIE PRIME

di Riccardo Gaiolini

Forte accelerazione nelle quotazioni dell’oro questo pomeriggio, con il prezzo che sale del 2% rispetto alla chiusura di venerdi’ scorso. GOLD-TODAY

 

Fa premio sul lingotto (bene rifugio – safe-haven) l’escalation delle tensioni geopolitiche tra Mosca e Kiev, nonche’ il braccio di ferro tra USA e Russia sulla questione dell’invasione della Crimea da parte delle truppe della Federazione Russa.

L’oro sfonda di slancio la soglia tecnico-psicologica posta a $1.350,00.  Read more »