To show sotck chart

Archive for luglio, 2014

Portafoglio finanziario: asset allocation strategica e asset allocation tattica (prima parte)

di Riccardo Gaiolini 

ETFGOLD

 

 

L’asset management (gestione di portafoglio finanziario) e’  quel processo finalizzato alla realizzazione di combinazione tra rischio e rendimento, declinato in un lasso di tempo determinato.

In breve: e’ il metodo di selezione di quelle componenti strategiche di portafoglio (equities, real estate, obbligazioni, ecc.) e l’attribuzione dei loro “pesi” nel portafoglio stesso.

Io suddivido l’attivita’ di asset managemen in due macrosistemi:  Read more »

L’oro e’ pronto per una nuova fase di mercato toro

di Riccardo Gaiolini

Royal-Mint-2008-UK-5-Pound-Gold-Brilliant-Uncirculated-CoinSTERLINE D’ORO “ELISABETTA II”

Molti di voi hanno tentato di mettere in discussione il ruolo dell’oro all’interno di un portafoglio strategico ideale, in quanto il metallo giallo staziona da due anni all’interno della gamma di quotazioni tra $1.200,00 e $1.400,00.

Io, invece, ritengo che, all’interno dell'”asset allocation strategica” di portafoglio, orientata a scelta d’investimento di MEDIO-LUNGO TERMINE, l’oro (soprattutto quello fisico ma anche l’oro finanziario costituito da ETF ed azioni del settore) e’ l’asset che da maggiori probabilita’ di premio per il rischio.

Sul concetto di “asset allocatio”, ci tornero’ con approfondimenti nelle prossime puntate.

Torniamo all’oro come asset  integrante di un portafoglio strategico.  Read more »

Mercato azionario sopravvalutato: che fare?

FINANCIALCOLLAPSE

 

di Riccardo Gaiolini

Questa settimana, i mercati azionari hanno accusato un forte “storno” ribassista.

Molti sono gli analisti che ritengono questo ribasso, un fattore assolutamente momentaneo.

Io sono convinto del contrario. La Fed, dal 2009, tramite l’espansione monetaria (quantitative easing) ha gonfiato un’enorme bolla sul mercato azionario (grafico sotto: rapporto/correlazione tra espansione monetaria della FED e indice azionario Standard & Poor’s 500). Read more »