To show sotck chart

L’oro e’ di nuovo DENARO!

 

GOLDISMONEYMolti sono i bloggers, esperti di cose finanziarie, che ritengono l’oro un “investimento”; alcuni ritengono addirittura che sia un “investimento” soggetto a mode.

Questo scritto, al contrario della vulgata finanziaria comune, vuole essere un approfondimento a un precedente articolo che ho scritto su Deshgold, per aiutarti a comprendere il ruolo dell’oro fisico nell’attuale sistema monetario e alla sua importanza storica.

L’oro, piu’ che essere considerato come un “investimento”, dovrebbe essere considerato “denaro”.

Io consiglio a tutti di detenere, una quota di oro fisico nel proprio portafoglio personale, in base alla propria propensione al rischio.
L’affermazione di cui sopra, potrebbe sembrare contraddittoria: “Riccardo, ma come, mi dici che l’oro non e’ un investimento, e poi sostieni di detenerne una quantita’ in portafoglio, proprio come se fosse un asset finanziario?”

Ora ti spiego.

Un investimento, nello stretto senso della parola, e’ il tentativo di valorizzazione e remunerazione del proprio Capitale (Risparmio), che si concretizza come rendimento sotto forma di interessi, dividendi, rate di locazioni immobiliari ecc.

In un sistema di valute mondiali come quello odierno, ovvero un sistema monetario sganciato da ogni riferimento all’oro, pertando di monete non  convertibili in oro fisico, la remunerazione del Capitale e’ in attivo solo quando il rendimento dello stesso, supera il tasso d’inflazione “reale”.

Nel caso contrario, il tasso d’inflazione “reale”, erode il valore del tuo Capitale, e pertanto del tuo risparmio.

L’oro fisico, invece, non ha un “rendimento”: se comperi oro da investimento, sotto forma di monete, queste non ti rilasceranno una “cedola” annuale o semestrale:-)

Certo, l’oro, sui mercati finanziari, e’ considerato alla stregua di una “merce”: il prezzo e le quotazioni dell’oro sono determinate, spesso, dai movimenti rialzisti e ribassisti sui mercati dell’oro “finanziario”, come il Comex di New York, dove, appunto, l’oro e’ trattato alla stregua di una “merce” e di un “Investimento” dagli speculatori in strumenti derivati finanziari.

Ma, in realta’, le quotazioni dell’oro sono determinate dalla legge della domanda e dell’offerta delle altre valute a cui e’ correlato: in primo luogo, al dollaro americano.

Quando sul mercato vi e’ eccesso di offerta di biglietti verdi (a causa di espansioni monetarie, creditizie, o per deficit della bilancia commerciale in USA), le quotazioni dell’oro salgono; viceversa, quando la domanda mondiale di dollari sopravanza l’offerta, le quotazioni dell’oro tendono a calare.

Prova a dare un’occhiata alla tabella sotto.

FRGOLDDEPOSIT

Se mi leggi su Deshgold, sai che la Federal Reserve, nei suoi depositi di New York, detiene per “conto terzi”, riserve auree di proprieta’ di altri Stati Sovrani.

Guarda la tabella; da Gennaio del 2014, questi “Stati Sovrani”, hanno iniziato attivamente a rimuovere le proprie riserve auree detenute dalla FED, richiedendone la consegna alla Banca Centrale Americana.

Per quale ragione i legittimi proprietari di oro detenuto a New York, ne chiedono la consegna?

Perche’, a livello globale, vi e’ eccesso di offerta di “valute a corso forzoso”, e questo fattore, prima o poi, scatenera’ un evento inflazionistico o iperinflazionistico di portata mondiale, che segnera’ la fine dell’attuale sistema valutario e il varo di un nuovo sistema monetario mondiale.

E, pertanto, le Banche Centrali mondiali, rivogliono il possesso del “denaro” reale, ovvero dell’oro fisico, perche’ il metallo giallo e’ denaro da 6.000 anni a questa parte ed e’ l’unico asset in grado di resistere all’erosione di valore causate dalle impennate inflazionistiche.

Storicamente l’oro e’ denaro, anche se altre due valute a corso forzoso, sono state considerate (impropriamente) denaro: il dollaro americano e il franco svizzero.

Quando, a livello planetario, le cose volgono al peggio dal punto di vista economico, sociale, finanziario e geopolitico, gli investitori ricorrono all’oro fisico, al dollaro americano e al franco svizzero.

Facci caso: nell’ultimo anno, l’oro si e’ rivalutato nei confronti di tutte le valute globali, tranne nel caso del dollaro americano e del franco della Confederazione Elvetica!

La Cina e la Russia, stanno facendo incetta da anni, di oro fisico, al fine di ampliare le loro riserve auree: ovvero di aumentare la quantita’ di “denaro reale” detenuto, proprio, in oro fisico.

La Cina e’ obbligata a diversificare le proprie riserve in oro fisico, per controbilanciare la svalutazione delle enormi riserve valutarie in dollari americani.

Una seconda ragione dell’accumulo di oro fisico da parte della Cina, e’ la seguente: il Paese del Dragone, nei prossimi anni, intende fare della sua valuta (lo Yuan), una moneta di riserva globale, al pari e in concorrenza con il biglietto verde.

La Russia, invece, aumenta le proprie riserve auree per convertire in oro, tutti i dollari americani che recepisce tramite l’export petrolifero, minimizzando i rischi futuri di detenzione di riserve in dollari americani, perche’ il biglietto verde andra’ incontro al proprio declino storico, e la Russia si prepara in anticipo a questo evento.

In conclusione: l’oro era, e’ e rimane “denaro reale”, piu’ che “investimento”; ribadisco, consiglio a ogni risparmiatore di collocare una parte del proprio risparmio in “denaro reale”, ovvero in oro fisico da investimento, un’assicurazione contro futuri eventi calamitosi.

Non confidare sul ruolo del dollaro americano e del franco elvetico, a titolo di “denaro”.
Sono due valute a corso forzoso, e faranno la stessa fine di tutte le valute “fiat” storicamente apparse: il loro valore intrinseco e’ e rimarra’ uguale a ZERO.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply