To show sotck chart

Indici azionari settoriali di oro e argento: prospettive

AZIONIAURIFERE

Nonostante i forti ribassi degli indici azionari settoriali  (da me puntualmente previsti), sia lo XAU che lo HUI sono ampiamente, abbondantemente, estesamente…….sottovalutati!

Per esempio: lo XAU Index, a inizio gennaio del 1979, era arrivato a 100 punti: nel momento in cui scrivo, lo XAU, è a 82,48 punti……quasi sotto del 18% rispetto a 37 anni fa!

Una comparazione: da gennaio 1979 a oggi (stesso lasso temporale) l’indice azionario NASDAQ è aumentato del 3.794% e l’indice azionario Standard & Poor’s 500  si è gonfiato “solo” del 1943%……

Si hai letto bene……………..

Oro e Argento sono due attivi, due “assets” che le banche centrali e i governi non possono inflazionare a piacere come il denaro “fiat”………………nonostante il ritracciamento degli indici azionari settoriali e dei relativi metalli preziosi monetari di riferimento, in un’ottica di LUNGO TERMINE, la strada al rialzo di questi attivi rimane lunga, durevole e duratura……

You can leave a response, or trackback from your own site.

9 Responses to “Indici azionari settoriali di oro e argento: prospettive”

  1. Raffaele scrive:

    Sarà, fatto sta che anche oggi l’oro scende. Sono anni che sento dire che l’oro esploderà al rialzo e invece siamo ancora qua. Non c’è la fatta a rompere con convinzione i 1300$ ed ora è sceso di ben 100$. io continuo a crederci ma è davvero difficile dopo così tanti anni non demoralizzarsi. Il mercato globale è troppo alterato dalle banche centrali e niente va come deve andare.

  2. Rick scrive:

    Ciao Raffaele,
    in linea di massima, mi pare di capire, da quanto hai scritto, che dovresti individuare delle soluzioni appropriate relative alle tue necessità finanziarie, ovvero ai tuoi obiettivi d’investimento.

    Come per ogni tipologia d’investimento, anche quello in oro necessità di una valutazione dell’orizzonte temporale e la propensione al rischio che il risparmiatore si pone (oltre all’analisi di altre variabili: reddito, situazione fiscale ecc.).

    Il mio non vuole essere assolutamente un intervento polemico, mi limito a dirti che i tuoi “rammarichi”, la tua insoddisfazione, sia generata proprio da una mancata definizione degli obiettivi d’investimento.

    Ciao

    Riccardo

  3. Licia scrive:

    Ciao Riccardo, faccio una premessa io non ho al momento comprato oro e vorrei chiederti un chiarimento in merito all’orizzonte temporale di investimento. Tieni conto che io ho 45 anni e vorrei sapere cosa intendi tu per orizzonte temporale perchè se per guadagnare servono 30-40 anni certamente l’oro non farà mai al caso mio.

    • Andrea scrive:

      Ciao Licia, credo che un buon orizzonte temporale sia compreso tra 4 e 7 anni a partire da ora, considerando che il ciclo attuale dei preziosi prima o poi dovrà necessariamente concludersi.

  4. Rick scrive:

    Ciao Licia,
    per un esauriente approfondimento alla tua domanda, ti rinvio alla lettura del libro che ho scritto, “Invetire in argento fisico” edito da GRIBAUDI, nel quale troverai anche un apposito capitolo sull’argento finanziario, sulle sue opportunità e RISCHI nonché un capitolo con accurata sulla componente “finanziaria” nei due mercati dei metalli preziosi.

    Ciao

    Riccardo Gaiolini

  5. Nicola scrive:

    Caro Riccardo,
    sai quanto ti stimo e apprezzo il tuo lavoro e, proprio per questo, comprerò senz’altro il tuo libro.
    Però, ti sarei veramente grato e riconoscente (e credo non solo io), se le tue risposte alle nostre richieste di informazioni, non rispecchiassero quelle di un altro blog che invita “incessantemente” a diventare “member” con abbonamento.
    Grazie e scusami per il mio pensiero.
    Nicola.

  6. Rick scrive:

    Ciao Nicola,
    ti ringrazio per l’apprezzamento che hai espresso circa il mio impegno nell’approfondire i trends globali dei mercati (soprattutto quelli dei metalli preziosi monetari).

    Ho “suggerito” di acquistare il libro perché costituisce una “summa”, una raccolta, un compendio del mio “pensiero”, delle mie teorie che ho maturato nel corso degli anni, con l’attenta, scrupolosa e minuziosa analisi dei mercati.

    Ritengo che il libro abbracci e contempli i concetti fondamentali delle mie riflessioni sulle tendenze fondamentali del nostro tempo. Per meglio comprendere l’essenza, per afferrarne i contenuti di quanto scrivo su questo forum, il libro è fondamentale.

    Tutto qui, si tratta di un investimento in “conoscenza”, non solo riguardo l’investimento in argento, ma anche di fatti storici e in prospettiva, di ciò che potrebbe sopravvenire in un futuro non troppo lontano…….ovviamente la mancata lettura del Saggio non pregiudica nulla…….ci mancherebbe altro!

    Ciao

    Riccardo

  7. Nicola scrive:

    Ho ordinato il libro è dovrebbe arrivarmi in settimana. Non vedo l’ora di leggerlo. Grazie.

  8. Rick scrive:

    Ciao Nicola,
    grazie a te. Il miglior investimento che ognuno di noi può fare, è quello in “conoscenza”: cercare di comprendere il “significato fondamentale” della situazione storica in cui, ognuno di noi, e tutto l’Occidente, si trova.

    Ciao

    Riccardo

Leave a Reply