To show sotck chart

2016: l’anno della svolta per il mercato dell’argento!

SILVERCOIN

Estremamente interessante l’articolo apparso martedì 26 aprile su Bloomberg che sintetizzo qui sotto.

Buone notizie per gli investitori “rialzisti” (bulls) sul settore: in previsione, il lato dell’offerta (ovvero l’attività estrattiva delle miniere) calerà per la prima volta dal 2011, secondo gli ultimi dati del CPM Group.

Gli stessi analisti del CPM Group si spingono ad affermare che il 2016 sarà un anno di svolta rialzista per l’argento, dopo oltre quattro anni di mercato “orso”. Continua »

Il Giappone vola verso il collasso finale

crack-japan

Come avevo già scritto in questo articolo, il Giappone è una delle grandi macro-aree economiche che più mi preoccupa sia dal punto di vista finanziario che economico.

I trends demografici (bassa natalità), condannano il Giappone a un futuro di stagnazione economica prolungata (il calo delle nascite, nel lungo termine, si tradurrà in una contrazione strutturale dei consumi interni).

Il calo dell’attività economico-produttiva giapponese per le cause di cui sopra, si rifletterà negativamente sul rapporto Debito Pubblico/PIL che nel 2015 aveva già raggiunto la stratosferica cifra del 229,20%.

In linea generale, il rapporto Debito Pubblico/PIL è utilizzato dagli investitori per misurare la capacità di una nazione di rimborsare i pagamenti futuri sul suo debito interno, influenzando in questo modo l’andamento dei tassi d’interesse e di conseguenza dei rendimenti sia dei titoli di Stato che delle industrie e delle banche (Corporate Debts). Continua »

La Cina vara il “benchmark” dell’oro espresso in Yuan

1349854445

La Cina ha varato un “benchmark”, in realtà un “fixing”, cioè un sistema di determinazione del prezzo dell’oro, direttamente nella propria valuta, lo Yuan-Renmimbi.

Si tratta di un primo ambizioso passo con la finalità di esercitare un maggiore controllo futuro del prezzo del metallo prezioso e nel contempo, la Cina, cerca di estendere la sua influenza globale all’interno di questo mercato.

Il Paese del Dragone è il primo produttore/estrattore mondiale di oro fisico e ritiene suo diritto tentare di influenzarne il prezzo e controllarne i trends. Continua »

Russia e Cina verso il dominio planetario del mercato dell’oro!

PUTINGOLD

La notizia che state per leggere è davvero fondamentale per comprendere i trends geopolitici, finanziari ed economici globali; è fondamentale per intuire i futuri equilibri politici mondiali e per decifrare (per coloro che sanno vedere e sentire) i cosiddetti “Segni dei Tempi” (che pendono a favore del Blocco Eurasiatico – Cina, Russia e India in testa).

L’Aquila imperiale si sposta dall’Impero Anglo-Americano a quello Eurasiatico.

La Banca Centrale Russa e la Banca Centrale Cinese (PBOC) intendono creare una piattaforma di trading globale per la compravendita di oro. Continua »

L’argento rompe al rialzo i $16,00 per oncia

SILVERCOIN

I prezzi dell’argento hanno recentemente rotto al rialzo la barriera posta a $16,00 per oncia (grafico sotto).

SILVERCHART

Per i prossimi mesi prevedo un rialzo del prezzo dell’argento sui $20,00 per oncia (per una conferma in tal senso dovremo attendere una decisiva rottura delle quotazioni oltre i $16,90). Continua »

RITORNA IL BAROMETRO METALLI PREZIOSI!

BUSSOLAORO

 

Informo tutti i lettori del mio sito internet che a partire dal 20 FEBBRAIO 2016 ritorneremo a pubblicare, con cadenza bisettimanale, la rubrica IL BAROMETRO METALLI PREZIOSI.

L’articolo sarà pubblicato, indifferentemente, nel giorno di sabato (oppure di domenica).

Prenderemo in esame a analizzeremo i trends di oro, argento (metalli preziosi monetari) ma anche di platino e palladio (con minore frequenza).

Non perdete la prima edizione che sarà pubblicata sabato 20 febbraio!

 

 

ARGENTO PRONTO PER LA RIPARTENZA AL RIALZO?

SILVERCOIN

 

Le quotazioni dell’argento trovano un solido livello di supporto trimestrale in area $13,75 – $14,00 (grafico sotto). Continua »

Configurazione grafica indice S&P 500: UN DISASTRO!

MORTEREAPER

L’indice azionario S&P 500, come avevo esattamente anticipato, si sta avviando verso la discesa in area di supporto a 1.800 punti: l’attuale rimbalzo è occasionale ed estemporaneo.

La configurazione grafica è letteralmente DISASTROSA: Continua »

Trends dell’indice azionario Standard & Poor’s 500 per il 2016

CALMANDTHEREAPER

Quali saranno le tendenze del mercato azionario per il 2016?

E’ assai arduo fare previsioni economiche; tanto più è difficoltoso azzardare delle ipotesi sui mercati azionari che sono soggetti a molti più fattori variabili rispetto all’analisi, già di per se difficile, dell’economia reale.

A dicembre 2015, comunque, 93 dei mercati azionari mondiali erano già in calo di oltre il 10% (e alcuni dei quali erano già calati del 30% o del 40%). Continua »

2016: Verso il collasso globale che ci condurrà al reset del sistema finanziario?

MORTEREAPER

Contrariamente alle mie previsioni ma con il solo  fine di salvare la faccia e la residua credibilità, la FED, dopo aver minacciato per svariati mesi di alzare i tassi di interesse lo ha fatto, innalzandoli di 25 punti base la scorsa settimana.

Se la FED, anche durante il meeting della scorsa settimana, non avesse innalzato il costo del denaro, ripetiamolo, avrebbe perso definitivamente la propria attendibilità sui mercati: quindi non si tratta di una decisione prettamente “economica”, ma di natura differente, ovvero di salvaguardare il rimanente prestigio dell’istituzione.

Non fatevi illudere: gli USA sono sull’orlo del precipizio. Continua »