To show sotck chart

PENURIA D’ARGENTO AL COMEX!

COPPERTINA

Ricevo per posta e pubblico questo contributo di Adriano D’Ettorre, coautore insieme al sottoscritto del libro “Investire in argento fisico”.

Per molti anni il Comex ha immagazzinato  adeguate scorte di once, sia d’argento che d’oro, sotto forma di barre, in maniera tale da poter soddisfare l’eventuale domanda di consegna del “sottostante” ai contratti futures, ovvero oro  e argento fisico a cui fanno capo i relativi contratti  finanziari “a termine” (ovvero con consegna differita; ricordiamo che la maggior parte dei contratti finanziari, al Comex di New York, si “risolvono” prima dell’eventuale richiesta consegna del “fisico” da parte di uno dei contraenti, in quanto trattasi di pure scommesse speculative sulle quotazioni a termine di oro e argento).

Fino a poco tempo fa – la richiesta di “consegne” effettive del sottostante fisico è sempre stata contenuta, mentre l’argento e l’oro a disposizione erano sempre stati più che sufficienti per soddisfare la domanda, con l’eccezione del 2011, anno in cui essa crebbe in modo esponenziale in seguito al raggiungimento di picchi considerevoli nei prezzi di oro e argento, picchi che finora sono stati i massimi raggiunti in questo ciclo attuale dei metalli preziosi.
Attualmente invece si assiste a un cambiamento radicale.
Mentre in passato la quantità di argento che è entrata e uscita dai magazzini del Comex, su base settimanale, è stata inferiore a un milione di once, attualmente l’argento entra ed esce ogni settimana in diversi milioni di once. La media è stata di circa tre milioni di once a settimana, ma a volte è stata di sette o otto milioni di once settimanali.

Una quantità considerevole!

In definitiva, la questione che si porrà nel prossimo futuro (non tanto lontano) è la seguente: gli stocks di argento stivati al Comex potranno   soddisfare la crescita della domanda di “consegne”?

Come si può notare dal grafico sottostante (dove è riportato “owners per ounce”), in passato, il rapporto tra l’eventuale richiesta di “once d’argento finanziario” e “once fisiche”  al Comex (ovvero il rapporto tra le “scommesse” sui prezzi a termine sull’argento e l’effettiva quantità disponibile di esso presso i magazzini del mercato di New York) era compresa tra 10 e 15 a 1.

argentostocks

Da Aprile del 2015 si è arrivati a 30 a 1 e questo rapporto sembra aumentare sempre  di più in modalità incontrollate.

Questo trend, se continuasse, pone le condizioni per un’eventuale insolvenza del Comex.

Per tutti gli approfondimenti sulle attuali e future tendenze del mercato dell’argento, vi rimando alla lettura del libro “Investire in argento fisico” che ho scritto con Riccardo Gaiolini, l’unico testo in Italia che approfondisce questa tipologia d’investimento e indaga, sostenuto da dati storico-statistici, sui trends di questo fondamentale mercato.

You can leave a response, or trackback from your own site.

2 Responses to “PENURIA D’ARGENTO AL COMEX!”

  1. filippo scrive:

    Ho notato che il palladio, platino e argento sono sempre in salita, a differenza dell’oro.

  2. ubba scrive:

    pure io visto che paladio e argento vano molto bene anzi che oro che sciende sempre. alora capito che otimo investimento e argento. a me oro mai piaciuto o combrato 4 oncie di argento cosi mi cambiera la vita nel futuro. vorei combrare tuo libro ma ancora io conoscere poco di italiano. ciao a tuti

Leave a Reply