To show sotck chart

Quotazioni dell’oro: al rialzo o al ribasso?

MW-BB708_GoldUs_20130419105117_MG

Molto interessante l’intervista rilasciata da Juerg Kiener (Amministratore Delegato della Swiss Capital Asia di Singapore) alla CNBC.

Il gestore di fondi sostiene che, i rendimenti ai minimi storici del mercato obbligazionario sosterranno i prezzi dell’oro nei prossimi 18 mesi  a causa del fatto che il crollo dei rendimenti degli strumenti a reddito fisso avvantaggiano le quotazioni del metallo giallo.

Il combinato disposto di “rendimenti negativi” sul comparto reddito fisso e le incertezze finanziarie, economiche e geopolitiche scaturite dopo la “Brexit” hanno fatto (e faranno) da catalizzatore per le quotazioni dell’oro.

Kieger non si azzarda a fare previsioni ma la sua visione di medio termine (18 mesi) rimane fortemente improntata al rialzo; di parere contrario, invece, l’analista di Credit Suisse Jack Siu.

Secondo Siu l’oro si manterrà intorno ai $1.300,00 l’oncia nei prossimi tre mesi, per calare a $1.150,00 nei successivi 12 mesi.

You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response to “Quotazioni dell’oro: al rialzo o al ribasso?”

  1. Marco scrive:

    Le solite cretinate di Siu come di tanti altri precedenti. E quando mai ci hanno azzeccato!

Leave a Reply